5 ISPIRAZIONI PER SPOSARSI A CAPODANNO

Ormai è ben nota la mia passione smodata per i matrimoni di Capodanno. Sì, ammetto che ultimamente sono particolarmente accecata da tutto ciò che è sbrilluccicante.

Però c’è da dire, come già ho avuto modo di spiegare qualche tempo fa in questo guest post, che in realtà chi si sposa a Capodanno vuole particolarmente bene ai suoi amici.

Il motivo è semplice da spiegare: si risolve in un solo momento il problema che affligge tutti dopo Natale (ma dove cacchio vado a Capodanno?). Si sta tutti insieme, già belli eleganti, si vive l’emozione grande della celebrazione di un amore e -beh, da non dimenticare- si mangia e beve a volontà, di solito bene e di sicuro gratis.

Quindi, visto che non posso lanciare il sasso e ritirare la mano, parlandovi così tanto bene dei matrimoni di Capodanno sempre qualche giorno prima della notte di San Silvestro, ecco che sono andata alla ricerca delle più belle ispirazioni dell’anno per cominciare a pensare -seriamente- ad organizzare il Big Day il  31 dicembre 2015.

1) Southwestern bohemian new year’s eve inspiration – Green Wedding Shoes

2) Sparkly New Year’s Eve Wedding Inspiration – Style me pretty

3) This Bride Nails Vintage Glam Bridal Style – The Knot

4) This New Year’s Eve Wedding (In A Blizzard) Is Magical – Refinery 29

5) New year’s eve wedding ideas – Wedding Chicks

PACCHETTI DI NATALE LAST MINUTE

Lo ammetto, sono una ritardataria cronica. Ogni anno mi ritrovo il 24 dicembre a ricorrere a ogni tipo di stratagemma per riuscire a impacchettare i regali per la sera.

L’anno scorso avevo avuto qualche minuto in più, e mi ero ritrovata a utilizzare la cara vecchia pistola con la colla a caldo, con cui avevo trasformato le giganti buste Ikea in perfetta carta da regali.

Ma quest’anno i secondi erano contati.

Mi sono guardata intorno e ho visto lui. Il mitico elenco del telefono. E gnente, l’ho distrutto.

I passaggi sono pochi e non sono neanche da spiegare, eccoveli qui. Sperando possano esservi utili per pacchetti…last second!

XMAS WISHLIST – Popdesign

Cat lovers a me!

Sì perché se stravedete per il vostro micetto di casa non potete non conoscere Popdesign, soprattutto ora, in vista del nuovo anno.

Chi vive a Firenze ha sicuramente visto le opere di Popdesign in giro per la città. Ma Sebastiano è anche nella rete con il suo zoo. Lo trovate su Etsy o direttamente nello shop presente sulla pagina facebook (e non ci sono solo gatti ma cani, panda, cavalli…).

Il calendario dei gattini belli per il 2015 è in edizione limitata. E non dite che non vi avevo avvertiti…

XMAS WISHLIST – GiraeRigira

Terza settimana di wishlist e ora è venuto il tempo di pensare a noi. Perché è vero che l’obiettivo di questa mini rubrica temporanea è quello di farvi conoscere un po’ di sano handmade in vista degli acquisti di Natale, ma è anche vero che il più bel regalo è quello che facciamo a noi stesse.

E allora io oggi vi faccio conoscere, se già non ve ne siete innamorate tempo addietro, gli abiti cuciti a mano con stoffe rigorosamente vintage di Germana: GiraeRigira che trovate su Etsy.

Ma aspettate, ho detto Natale? Ecco, c’ho ripensato. Voglio fare un salto in avanti. Sapete che vi dico? Io vado direttamente al Capodanno.

Datemi un vestito che luccica e la musica che fa fischiare le orecchie, se possibile facendomi andare oltre tutto il parentame. Grazie!

XMAS WISHLIST – Gaia Segattini

Le chiacchiere stanno a zero.

Insomma, qui c’è davvero poco da spiegare, Gaia Segattini è la vera guru del mondo handmade 2.0 in Italia. E il motivo è semplice: Gaia sa fare le cose. Le sa fare, è brava, è una professionista. Qualche tempo fa ho ascoltato una sua intervista, i cui in poche parole riusciva a spiegare il senso dell’homemade. Homemade è tutto ciò che puoi ingegnarti a fare, prima di decidere di comprarlo da altri. Dal pane allo yogurt. Questo è il fatto a mano.

Bene, io l’ho chiamata guru proprio perché è riuscita a esprimere in poche parole il senso del DIY.

Ma facciamo un passo in avanti. Perché qui non c’è solo bravura e consapevolezza, ma poesia. È inverno e Gaia si mette a sferruzzare “on a sofa, whatching junk tv” – scrive nel suo store-, e lo fa dando a ogni cappello un nome antico, i nomi dei nostri nonni. Nascono Peppe, Olmo, Gino, Ugo, Mario, Berto e gli altri. Sono cappelli pesanti, che li vedi e pensi al vento. Che li regali proprio a chi sta lì dentro la tua vita. Brava.

Trovate Gaia su Etsy e su A little market.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Next Posts